Logo Politecnico Logo Bocconi Logo Cattolica

Come scegliere il master giusto? Ecco i 3 punti che non avevi considerato

Posted by Milano Fashion Institute on Jul 31, 2018 5:27:09 AM

Quando si termina un percorso di studi universitario cosa succede? Solitamente si aprono due porte: la prima conduce al mondo del lavoro, l’altra al percorso formativo specializzante. Vista la difficoltà dello studente di ricavare una professione dai tre anni di studio universitario, la seconda porta diviene di conseguenza quella maggiormente varcata. Scegliendo un master di primo livello lo studente sceglie un modo per approfondire le proprie conoscenze in un determinato ambito, ma specialmente per mettere in pratica le nozioni acquisite e completare la propria formazione a livello tecnico e operativo. Come fare, però, a scegliere il master giusto? Ecco alcuni aspetti da tenere in considerazione per evitare di finire fuori strada.

scegliere-il-master-giusto

Background

Negli ultimi anni, anche a causa delle crisi economica, abbiamo assistito alla nascita di un numero sempre maggiore di Master in tutta la penisola italiana. Lo studente si è quindi visto sommergere da una quantità spropositata di possibilità formative senza però riuscire a distinguerne l’integrità e la professionalità. Da qui, le brutte esperienze, le ingenti somme spese per attestati senza valore e i trasferimenti forzati in città senza una vera prospettiva di crescita. Oggi questo trend si è leggermente placato, ma le “bufale” sono ancora dietro l’angolo. Per questo motivo è importantissimo, prima ancora di informarsi sul percorso formativo del master, capire da quale istituto viene erogato, che background ha e su quali docenti fa affidamento.

 

  • L’istituto erogante: i master non sono offerti solo da istituti pubblici, come le università, ma una fetta importante di questi viene fornita dagli istituti privati. Milano Fashion Institute, per esempio, è un istituto privato nato dalla fusione di tre delle maggiori università milanesi: Bocconi, Cattolica e Politecnico di Milano. Capire il livello di attendibilità dell’istituto è fondamentale per operare una scelta oculata: se le informazioni relative alla struttura erogante sono nebulose e difficili da reperire, la cosa migliore da fare è cambiare direzione e prendere in considerazione un master differente.

 

  • Il background: conoscere la storia dietro ad un istituto e da quanto opera nel settore è fondamentale per capire il grado di affidabilità della struttura. È consigliabile diffidare dai master non facilmente ricollegabili ad un istituto di consolidata fama o operate nel settore da diversi anni almeno, ma anche da quelli che propongono percorsi inferiori ai 12 mesi di durata. Milano Fashion Institute ha all’attivo più di 10 anni di percorsi formativi specifici nel settore moda e, come detto in precedenza, deriva da realtà universitarie di Milano di altissimo profilo (sezione About Us del sito).

 

  • I docenti: una tattica molto utilizzata dalle realtà truffaldine per accalappiare più iscritti, è rappresentata dall'ostentazione di un “parco” docenti di fama mondiale, con al suo interno anche personaggi dello spettacolo. È molto importante prestare molta attenzione a questi casi, perché la maggior parte delle volte nascondono brutte sorprese. Il nostro consiglio è quindi quello di informarsi approfonditamente sul percorso dei docenti: da quali studi provengono, in quali istituti hanno insegnato, qual è la loro area di specializzazione e quali progetti e collaborazioni hanno sostenuto nel corso degli anni. Sulla pagina Faculty, il nostro istituto mette nero su bianco la professionalità del proprio corpo docenti.

 Per saperne di più prenota una consulenza. Di certo possiamo fugare i tuoi  dubbi a riguardo.

Ambito

Il Master è uno strumento che consente allo studente di incrementare le proprie competenze in un determinato ambito. La scelta dell’ambito di approfondimento non deve essere, quindi, scontata né operata con leggerezza, ma frutto di un’attenta analisi della situazione lavorativa circostante. Scegliere un settore sulla base delle proprie passioni o del percorso di studio appena concluso potrebbe essere controproducente.

Un percorso formativo che tratta un ambito di nicchia può essere davvero accattivante agli occhi dello studente. La voglia di apprendere sempre cose nuove, lo mette nelle condizioni subire il fascino del master “differente”. Per tornare con i piedi per terra, però, gli basta porsi una domanda “dove mi porterà questo corso formativo?”. La risposta viene da sé: ciò che è di nicchia spesso non trova sbocco nel mercato lavorativo.

Un master generico e troppo vicino al percorso di studio appena concluso, invece, non accresce le capacità dello studente, né gli fornisce gli strumenti per inserirsi adeguatamente nel mondo del lavoro. L’obiettivo del master, infatti, è quello formare lo studente anche dal punto di vista tecnico e operativo (hanno grande importanza gli stage in questo percorso).

L’autovalutazione è il primo passo verso la scelta del master più appropriato. Se si è in possesso di una laurea cosiddetta “debole” o con pochi sbocchi lavorativi, come possono essere le lauree in lettere moderne o in giurisprudenza, è bene cercare la specializzazione in un campo che non conosce crisi, sfruttando le nozioni apprese durante gli anni precedenti. Milano Fashion Institute propone master specifici per l’inserimento nel settore della moda, che da sempre rappresenta una delle eccellenze italiane riconosciute in tutto il mondo. I tre master, infatti, hanno come focus la formazione a tutto tondo dello studente in una determinata branchia della moda: la comunicazione, il prodotto e il management aziendale.

Formazione tecnica

Lo scoglio più grande che lo studente deve superare, una volta laureato, è il passaggio dalla teoria alla pratica. Il percorso di studio universitario non prepara lo studente al mondo del lavoro, ma gli fornisce le basi teoriche su cui costruire il proprio lavoro. Nessun corso universitario ha come finalità la pratica sul campo e il raggiungimento di una certa sicurezza operativa nella materia. Per questo sono nati i master: per dare allo studente la possibilità di mettere in pratica il bagaglio culturale appreso durante gli anni in ateneo e per incrementare la conoscenza nel settore di riferimento.

La formazione tecnica è un valore fondante del master, tanto che un master, per essere considerato tale, deve avere integrato un percorso di internship. Si pensi solo che almeno un terzo del master è solitamente occupato dallo stage formativo presso una delle aziende partner dell’istituto. Milano Fashion Institute mette a disposizione dello studente un periodo di tirocinio professionale in aziende di grande spessore nel settore fashion: si va da Vivienne Westwood a Gucci, da Ferragamo a Braccialini, fino ad arrivare a Valentino e Armani.

Conclusioni

È quindi bene valutare attentamente ogni dettaglio prima di operare una scelta come quella del master da sostenere. Per evitare di sprecare tempo e, soprattutto, denaro in un master generalista o di nicchia, è fondamentale prendere in esame i punti sopra elencati. Con un bel quadro delineato davanti agli occhi, la scelta verrà da sola, e molto probabilmente anche l’inserimento nel mondo del lavoro.

Speriamo che questo contenuto sia stato di tuo gradimento e che ti abbia aiutato a evitare disavventure nel mondo della formazione professionale. Se vuoi conoscere in maniera più approfondita la nostra offerta formativa e i nostri master, puoi contattarci qui e parlare direttamente con i nostri consulenti. Siamo certi che sapranno prendere in esame il tuo caso e aiutarti a capire se il mondo della moda è lo sbocco lavorativo adatto a te.  

Testimonianze studenti MFI