Il master post-laurea triennale è un'incognita? Scopri come sceglierlo

Posted by Milano Fashion Institute on Sep 9, 2019 10:32:43 AM

Il master post-laurea serve essenzialmente per prepararsi ad entrare nel mondo del lavoro. Laddove le aziende non sono disposte a scendere a compromessi con il neolaureato, ci pensa il master a rendere il titolo di studio spendibile da subito. Ma qual è la giusta strada da intraprendere? E a quale Ente ci si dovrebbe affidare per vedere crescere le proprie capacità e probabilità di inserimento lavorativo? Le due maggiori incognite nella scelta di un master infatti sono proprio queste: la tipologia del master e l’ente erogatore.

master-post-laurea

L’Ente

Il mercato della formazione è sempre più ampio e sfrutta il grande problema della disoccupazione giovanile, che nel nostro Paese è ancora molto accentuato, per crescere e monetizzare. Il rischio di iscriversi ad un master non regolare è quindi possibile, vista anche la carenza di norme che ne regolamentano i parametri. Per evitare di incappare in un tale tranello è fondamentale prestare attenzione all’ente che eroga il master e cogliere alcuni campanelli d’allarme prima di sottoscrivere la partecipazione al master.

L’Istituto che promuove il master deve avere delle solide basi, una storia che ne attesti la professionalità, diversi percorsi formativi all’attivo, nonché la più totale trasparenza sui punti salienti dei corsi. In breve, le linee guida da seguire per capire se un ente può essere degno di fiducia sono:

  • Provenienza riconosciuta: la solidità di una struttura formativa si evince anche delle sue solide radici. Nel caso di Milano Fashion Institute (About Us) queste sono rappresentate dall’Università Bocconi, il Politecnico e l’Università Cattolica. MFI infatti nasce dalla collaborazione tra tre delle più importanti realtà milanesi in ambito formativo.
  • Totale trasparenza: se non riesci a trovare il calendario delle lezioni e il piano di studi sul sito dell’istituto o altrove, puoi iniziare a farti qualche domanda. Un Istituto davvero professionale non ha nulla da nascondere, anzi, dovrebbe mostrare spontaneamente i contenuti del master. Ciò giova non solo alla propria immagine ma anche allo studente che può farsi un’idea precisa del contenuto del master e magari decidere di prendere contatto diretto con l’ente per approfondire la questione.
  • Borse di studio: se l’istituto eroga borse di studio significa in primis che l’istituto è solido e in secondo luogo che le aziende in quel determinato ambito/settore hanno un reale interesse per la formazione di figure professionali specifiche. Milano Fashion Institute, come specifichiamo anche nel documento di Application ai master, offre diverse borse di studio che vengono assegnate a seconda di determinati parametri di merito e reddito, e coprono circa la metà del valore totale del master.
  • Stage formativo: ultimo ma non meno importante è la presenza dello stage all’interno del master. Il percorso di lavoro sul campo non è così scontato e molti master ne sono sprovvisti. Il consiglio, dunque, è quello di ricercare sempre l’elemento dello stage perché attesta la collaborazione dell’istituto con le aziende del settore, ma molto più importante, dà la possibilità allo studente di sviluppare le capacità pratiche che il mondo del lavoro richiede.

Per saperne di più prenota una consulenza. Di certo possiamo fugare i tuoi  dubbi a riguardo.

Tipologia di master

Ci sono diversi aspetti che portano alla scelta di un master post-laurea triennale piuttosto di un altro: l’obiettivo professionale che lo studente ha prefissato, l’incremento delle proprie competenze in un determinato ambito, il rafforzamento della propria formazione caratterizzata magari da un titolo “debole” rispetto alla richiesta di mercato, la propria indole e così via.

Milano Fashion Institute si pone come punto di riferimento nel settore della moda e fornisce gli strumenti adeguati a coloro che dopo la laurea triennale si ritrovano ad osservare il proprio futuro con incertezza. La proposta dei master è varia e fino a questo momento si compone di quattro percorsi atti a formare figure professionali specifiche, come spieghiamo nell’articolo “Milano Fashion Institute e i suoi master: tutto ciò che c'è da sapere”. Per chi ha già le idee chiare e sa qual è il suo posto all’interno di un’azienda di moda, ma anche per chi ha seguito un percorso accademico difficile e poco spendibile e ora si ritrova a non trovare ruoli professionali collegati ad esso.

L’importante è scegliere un percorso né troppo di nicchia né troppo generalista. Nel primo caso si rischia di concentrare i propri sforzi, il proprio denaro e il proprio tempo in aree di mercato non ancora sviluppate, rischiando così di non trovare un impiego. Nel secondo caso invece, la formazione troppo generica non porta nessun valore aggiunto e mantiene lo studente al livello di partenza.

In conclusione

Per entrare nel mondo del lavoro è fondamentale affidarsi ad un percorso professionalizzante post-laurea triennale, ma non uno qualsiasi! Perché porti i risultati sperati deve avere tutte le carte in regola, essere riconosciuto da enti certificati quali il Miur, avere solide radici e un corpo docenti di spessore, ma anche una vasta gamma di servizi mirati all’inserimento finale dello studente nel mondo del lavoro come lo stage formativo, l’erogazione di borse di studio e il servizio di placement alla fine del master.

Scopri i master di Milano Fashion Institute, le aziende del fashion business italiano e internazionale con le quali collabora e tutti i servizi e gli strumenti che nel corso degli anni ha sviluppato per i propri studenti. Contattaci qui.

New call-to-action