Un master per laureati in economia? Brand and Product Management!

Posted by Milano Fashion Institute on May 24, 2019 12:09:48 PM

La moda è uno dei pochi settori che combini al business, e quindi all’aspetto commerciale, una parte più artistico-creativa. Probabilmente grazie all’abilità dei brand manager degli anni passati, oltre che dei designer, l’ambiente moda è diventato uno dei settori più ambiti a livello lavorativo. Perfetto per molte figure professionali, questo settore di mercato ha attirato su di sé non solo gli occhi incuriositi degli acquirenti ma anche quelli ingolositi dalle opportunità di lavoro al suo interno. Per questo sono nati i master professionalizzanti di Milano Fashion Institute nell’ambito del management: per dare la possibilità a studenti di diversa estrazione di studio di trovare il giusto posto all’interno delle fashion company. Oggi ci concentriamo sulla figura del laureato in economia e del suo naturale proseguimento di formazione nel master “Brande e Product Management”.

Master-per-laureati-in-economia

Di cosa tratta il Master in Brand and Product Management?

Partiamo l’individuazione dei punti cardini del master. La prima cosa che è necessario approfondire, da parte dello studente di stampo economico, è il background fashion e tutto ciò che lo attornia. È facilmente auspicabile che un laureato in economia intenzionato ad intraprendere una carriera nel fashion sia già appassionato di questo tema, ma se così non fosse è fondamentale metterlo nelle condizioni di svolgere il suo impiego futuro nel migliore dei modi.

Ecco perché il Master in Brand & Product Management è composto da più blocchi. La prima parte è finalizzata a fornire allo studente tutte le nozioni e gli strumenti di base necessari per padroneggiare perfettamente i temi anche più lontani dalla propria formazione. Per chi esce da un percorso economico, questo scoglio può essere rappresentato dalle logiche del fashion più che dalle materie economiche e di management. Il primo blocco, infatti è diviso in tre sottocategorie:

  • Warm Up: basi di management, economia, sociologia e design propedeutici agli argomenti trattati nel secondo blocco del master.
  • Tools: attività finalizzate all’utilizzo in maniera corretta e fluida di strumenti professionali specifici per professioni nel settore (InDesign, PhotoShop ecc).
  • Fashion Pillars: focus sul background fashion per comprendere i meccanismi che rendono vivo e proficuo il settore.

Il secondo blocco, invece, è finalizzato alla specializzazione dello studente nel ramo del brand and product management. Qui troverà docenti e professionisti provenienti dall’ambiente fashion portare argomentazioni e testimonianze specifiche per comprendere processi, modalità di lavoro e di creazione, strategie di marketing e di branding sul lungo periodo, gestione del prodotto e del merchandising. Ciò di cui il nostro istituto va più fiero è la sezione di “Fashion Practice”: un modulo ideato per permettere allo studente di mettere in pratica le competenze acquisite attraverso l’inserimento in azienda per un periodo di stage nella moda. Quindi le aree di specifiche del secondo blocco sono:

  • Fashion Processes: lezioni frontali per l’acquisizione di competenze nella gestione dei processi aziendali nella moda.
  • Curiosity: incontri con i protagonisti del settore, visite alle aziende di moda e seminari specializzati.
  • Fashion Practice: sperimentazione e acquisizione delle doti necessarie (soft skills) sul campo.

Quali figure professionali si possono andare a ricoprire?

Il laureato in economia che sceglie questo master professionalizzante solitamente arriva da due tipi di situazioni: la prima riguarda la difficoltà di trovare lavoro in un mercato sempre più saturo di economisti, commercialisti e aspiranti tali; la seconda invece risiede nel desiderio di mettere al servizio di un settore amato – quello della moda – le proprie competenze in ambito economico.

Che si tratti di uno o dell’altro caso, le figure professionali che si possono andare a ricoprire grazie al master in Brand & Product Management sono generalmente il Product Manager, il Junior Brand Manager Assistant e il Junior Merchandiser.

Per saperne di più prenota una consulenza. Di certo possiamo fugare i tuoi  dubbi a riguardo.

 

Product Manager

La figura del Product Manager è fondamentale in qualsiasi azienda che operi nel settore del fashion, ma non solo. La sua intera vita professionale è basata sul prodotto, dal concept alla produzione, fino alla commercializzazione. Le competenze chiave del Product Manager comprendono design e creatività per garantire uno sviluppo sensato e user oriented di collezioni e singoli prodotti. Oltre a questo, deve essere in grado di comprendere il mercato e tutte le sue logiche, di eseguire analisi sul pubblico e di rendere efficaci e apprezzati i prodotti realizzati. Questi lavora in stretto contatto con il Designer, con il Brand Manager e con il Merchandising Manager, ma anche con molte altre figure professionali.

Junior Brand Manager Assistant

Il brand è ciò su cui si focalizza l’attenzione dei consumatori, ancora prima che sul prodotto. Ecco perché la figura del Brand Manager è incredibilmente importante in questo settore. Il Brand Manager deve avere un’ottima visione d’insieme e convogliare il tutto all’intero del brand, sviluppando un’idea e un concept inequivocabili intorno ad esso.

Questi deve sempre avere sotto controllo l’andamento delle collezioni, conoscere le idee alla base dei prodotti, sviluppare l’immagine del marchio e coordinare le attività di marketing insieme al Marketing Manager. Mansione molto importante è quella di analisi del mercato, dei competitor e dei loro prodotti: da questa infatti scaturisce il successivo piano marketing fatto di obiettivi e priorità da seguire, che deve essere ovviamente in linea con gli obiettivi di business dell’azienda. Il ruolo del Junior Brand Manager Assistant dunque è quello di assistere il Brand Manager nella sua complicata mansione e gestire insieme ad esso le strategie sviluppate per il brand.

Junior Merchandiser

In questa figura sono racchiusi sia la passione per la moda, e per tutto ciò che racconta, ma anche l’aspetto tecnico e analitico di fondamentale importanza per farsi strada con successo nel mercato. Il Junior Merchandiser, insieme al Fashion Merchandiser, è colui che ha come scopo la massimizzazione dei profitti dell’azienda attraverso un’attenta analisi dei bisogni dell’utente e dei trend di mercato. Questi deve avere una spiccata sensibilità artistica; deve essere critico e utilizzare la logica del mercato per effettuare le sue scelte di stile; deve conoscere i trend passati, presenti ed essere capace di prevedere quelli futuri. Fondamentale è il suo contributo nell’elaborazione delle collezioni e dei prodotti, come si evince dal suo lavoro a stretto contatto con il Product Manager.

Conclusione

Un laureato in economia ha molti sbocchi nel mondo del fashion, sia che abbia delle basi in materia di moda sia che non ne abbia alcuna. L’obiettivo di Milano Fashion Institute è quello di formare professionisti a tutto tondo in grado di portare valore ad aziende operanti nel settore.

Il Master in Brand & Product Management è uno dei più vicini alle esigenze di crescita professionale di un neolaureato in economia. Per saperne di più, per conoscere modalità di iscrizione e in dettaglio le lezioni e attività previste, contattaci qui.

Testimonianze studenti MFI